Servizi / Fototeca

Archivio fotografico Marina Guerra


L’archivio Marina Guerra è stato donato dalla fotografa stessa nel corso del 2016. Composto da oltre 80.000 immagini, documenta il lavoro di ricerca svolto dalla fotografa per circa quarant’anni, a partire dagli anni Sessanta, prevalentemente sul territorio della Bassa Romagna.

Indicazioni sul soggetto: i temi affrontati vanno dalla ricerca sociale alle trasformazioni ambientali, documenta le trasformazioni dell’economia e del mondo del lavoro, le trasformazioni politiche e culturali con una particolare attenzione al mondo femminile. “…Guerra costruisce nel tempo, in una cronaca del quotidiano che prosegue negli an ni, uno spaccato forte della sua città [Lugo], compone le tessere di una vita in provincia in una documentazione sociologica che ha tutte le caratteristiche di un’inchiesta di comunità: i mestieri, i luoghi di aggregazione, gli interni delle case, i momenti di festa e quelli di lavoro, quindi la piazza, luogo d’incontro e di conversazione per eccellenza, il mercato, i circoli fumosi dove gli uomini giocano a carte, il periodico appuntamento delle fiere e del luna park, i diversi mestieri dei commercianti e degli artigiani, ma anche i riti e i ritrovi di un mondo borghese che spesso è stato trascurato nella rappresentazione della provincia italiana, la vita nelle scuole e negli ospizi, le esperienze di assistenza che si vanno organizzando e ampliando in una zona segnata da una forte consapevolezza dell’importanza delle tutele sociali” (Uliano Lucas, La memoria di un luogo. Marina Guerra fotografa a Lugo, in Sentire il tempo. Quarant’anni di sguardi femminile in Romagna. Omaggio all’opera fotografica di Marina Guerra, a cura di Serena Sandri e Giuseppe Masetti, Fusignano, Grafiche Morandi, 2016)
Estremi cronologici: 1964-2004
Numero di documenti: 80.000 circa
Caratteristiche del materiale: negativi BN e colore,  diapositive, provini
Digitalizzazione del fondo: parziale
Bibliografia: Sentire il tempo. Quarant’anni di sguardi femminile in Romagna. Omaggio all’opera fotografica di Marina Guerra, a cura di Serena Sandri e Giuseppe Masetti, Fusignano, Grafiche Morandi, 2016.