La Grande Guerra nel Ravennate (1915-1918)


A cura di Alessandro Luparini

Ravenna, Longo, 2010

€ 25,00

In un panorama storiografico locale piuttosto avaro di studi sull'argomento, il libro rappresenta una positiva novità che può contribuire a far luce su un periodo tutto sommato poco conosciuto nella storia della provincia, la quale pure, inserita nella vasta zona di guerra istituita dal Governo Salandra, visse molto da vicino, con crescente partecipazione emotiva, l'altalenarsi delle drammatiche vicende belliche (Ravenna stessa fu sottoposta a violenti bombardamenti ad opera degli idrovolanti austriaci, che fecero diverse vittime e arrecarono danni di non poco conto ai suoi monumenti). Attraverso agili ma ben documentati saggi il libro indaga tutti i diversi aspetti del conflitto nella provincia di Ravenna. Dal contrasto tra fautori e detrattori dell'intervento in seno alla sinistra locale, alla posizione di alcune figure rappresentative del mondo cattolico; dal ruolo svolto dalle amministrazioni locali, alle vicissitudini militari della base aeronavale di Porto Corsini; dall'energica azione svolta dagli organismi della cosiddetta "resistenza interna" dopo la disfatta di Caporetto, alla condotta dei vari comitati femminili impegnati in una capillare opera di assistenza; dall'epidemia di "spagnola" in Romagna, che fece più morti della guerra stessa, alle lettere dei soldati al fronte, per finire al proliferare dei monumenti ai caduti nel dopoguerra, perno di un vero e proprio culto della memoria di cui il fascismo avrebbe fatto un sapiente uso pubblico. Completa il volume un'attenta ricognizione dei fondi fotografici pubblici e privati concernenti il conflitto presenti in provincia di Ravenna, con la riproduzione di numerosissime e belle fotografie, di ambientazione militare e civile, per lo più del tutto inedite.

Indice

Presentazione di Riccardo Sabadini.
Introduzione di Massimo Baioni.
Antonio Gibelli: La Grande Guerra: vitalità di un tema storiografico.
Alessandro Luparini: I partiti popolari della provincia di Ravenna di fronte all'intervento.
Gian Luigi Melandri: Cattolici ravennati nel turbine del primo conflitto mondiale.
Andrea Baravelli: Grande Guerra. governo statale e amministrazioni locali. Appunti per una storia da scrivere.
Mauro Antonellini: La Grande Guerra in Adriatico. La vicenda di Porto Corsini.
Paolo Cavassini: La trincea interna. Organizzazioni patriottiche da Caporetto all'impresa di Fiume.
Claudia Bassi Angelini: Aspetti della mobilitazione civile nella provincia di Ravenna durante la Prima guerra mondiale: dai comitati femminili di assistenza ai "bambini viennesi".
Giancarlo Cerasoli: L'epidemia di "spagnola" in Romagna: una guerra nella guerra.
Giuseppe Bellosi: Scritture popolari nella Grande Guerra: fonti ravennati.
Marcello Savini: Romagnoli alla Prima guerra mondiale.
Giuseppe Masetti: L'età del bronzo. La stagione dei monumenti nel Ravennate.
Serena Sandri: La Grande Guerra nei fondi fotografici del Ravennate: un primo rilevamento delle raccolte.