La verità un giorno che verrà. Diario di Alfredo Giovannini (Lugo, ottobre 1944-aprile 1945)


A cura di Pier Luigi Facchini e Serena Sandri

Imola, Bacchilega, 2016

€ 20,00

Alfredo Giovannini ( 1890-1990), lughese, fotografo ambulante e prestigiatore, resta nella cittadina romagnola durante l’occupazione tedesca, dall’ottobre del 1944 all’aprile del 1945, per registrare la cronaca di quei terribili giorni. Mentre la maggior parte della popolazione cerca di proteggersi, rimanendo al riparo nelle case, Giovannini, spirito libero, non perde occasione per uscire dalla propria dimora. Nonostante i frequenti bombardamenti e il rischio dei rastrellamenti, si reca sui luoghi interessati dagli eventi bellici e verifica di persona l’attendibilità delle voci e delle notizie che riporta subito, puntualmente, nel proprio diario. Porta con sé la macchina fotografica e scatta immagini di nascosto per documentare anche visivamente ciò che stava accadendo nel lughese. Quelle fotografie e quel manoscritto sono stati ora riscoperti e son tornati a dialogare, integrandosi in un racconto vivace che l’autore vorrebbe consegnare ai posteri come se fosse “la verità un giorno che verrà”.