Servizi / Mostre

Le leggi razziali in Italia: tra collaborazionismo ed indifferenza


Realizzata con il patrocinio della Provincia di Ravenna.


Si tratta di un intenso percorso, tra notizie, decreti e immagini, che inquadra il periodo storico, gli artefici e l'escalation dei provvedimenti, avviati nell'autunno del 1938, che avrebbero portato nel giro di pochi anni migliaia di ebrei italiani o residenti in Italia nei campi di sterminio dell'Europa centro-orientale. La mostra, accompagnata dalla proiezione del documentario "Piazza Giudia" (girato da Sergio Zavoli nel Ghetto di Roma durante gli anni Sessanta, intervistando parenti e sopravvissuti del rastrellamento del 16 ottobre 1943), si articola in quindici pannelli. Tra le sue finalità vi è anche quella di ricordare le tristi ricadute di quegli infami provvedimenti nel Ravennate. La mostra è rivolta soprattutto alle giovani generazioni, per riflettere su quanto possano essere drammatiche le conseguenza di episodi, purtroppo sempre più frequenti anche nel nostro Paese, di intolleranza e discriminazione razziale, se accompagnati dall'indifferenza generale e dal radicamento dei pregiudizi.

Dati tecnici:
1 pannello copertina formato 60x100 cm
14 pannelli numerati, formato 80x120 cm
Ogni pannello è dotato di due asole per l'affissione.

L'Istituto fornisce anche su richiesta del materiale didattico consistente nella presentazione in power point, con le sole immagini, dei pannelli della mostra.